Eko

in KAYAK DA MARE, bivaccando libera-mente

Serata Lariana di fotografie dal kayak da mare – a Plesio, Sabato 27 settembre 2014

with 3 comments

.

.

.

IL RAMO DI COMO IN INVERNO

.

.

.

.

VISTO CON GLI OCCHI DI UN CIGNO

.

.

.

.

in kayak da mare, navigando e fotografando.

Da villa in giardino,

da giardino in villa.

Borghi, paesaggi e dettagli che si specchiano nelle acque del
Ramo di Como.

.

.

———————————————

Sabato 27 Settembre 2014  ore 19,30

P L E S I O

(Val Menaggio – lago di Como) 

Palazzetto Polifunzionale – Via alla Grona, 88
————————————————————————
 
.

.

La cultura … vien mangiando

 

“A Tavola sul Lario”

  • Polenta taragna di farina nostrana macinata a freddo in mulino,
  • filetto di lavarello,
  • pescato di lago in carpione,
  • zincarlino,
  • formaggio d’alpe.
.
Euro 15
(bevande e dolci esclusi)
.
POSTI DISPONIBILI 100
.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA*

.

.

.

.

.

.

P1140535 Nel Golfo di Como+

Vento e onde, navigazione instabile, fotografia mossa.

.

.

Il Ramo di Como d’inverno,

visto con gli occhi di un cigno.

.

.

Costeggiando il Ramo di Como

Costeggiando il Ramo di Como

Dopo cena,

alle ore 21,

il percorso fotografico

verrà presentato e commentato

da Ekokayak.

* Informazioni e prenotazioni entro giovedì 25
Elena:   348.7654218     elymolteni1966@libero.it
un saluto da una vecchia darsena lariana.

Un saluto a tutti da una vecchia darsena lariana.

 

 
Ringraziamenti: Sorgente Chiarella di Plesio, Oleificio Vanini di Lenno, Mulino Mambretti di Carlazzo.

Evento organizzato dall’Associazione Pro Plesio in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

 

3 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Grazie Marco, ho cominciato a consultare i siti che mi hai indicato dai quali cercherò di assimilare le informazioni che hanno inserito. Penso comunque di cominciare a cercarla usata, anche perchè il costo da nuova non è indifferente. Appena avrò un sabato disponibile proverò prima a contattarti così potremo anche conoscerci.
    Ancora grazie
    Roberto

    Roberto

    27 novembre 2014 at 19:50

  2. Ciao Roberto,
    si, quella che hai visto nella fotografia che mi riprende sul Lago di Como, è una pagaia wing.
    Ottima la tua idea di provare a pagaiare con una wing, se vuoi provare, sabato prossimo, come spesso nei sabati invernali, sarò sul Lario. (per un eventuale contatto: ekokayak1@gmail.com)

    Non esiste la pagaia migliore, ma una buona wing ha sicuramente un grande pregio rispetto a tutte le altre pagaie (goenlandesi e europee), quando la si mette in acqua in modo corretto sembra che sia lei a portarti e non si fatica a tenerla, non vibra, non si sposta, tu devi solo assecondarla, basta il tuo sostegno, è sufficiente un buon fulcro che lei lavora in acqua come una perfetta leva per condurti lontano con scioltezza.
    Percepisci che la tua wing ti fa navigare, non fai nessun sforzo per utilizzarla, è al tuo servizio, non tu al suo.

    Non rinunciare dopo i primi tentativi, a volte infruttuosi, insisti un poco per imparare bene ad inserirla in acqua e sopratutto, quando è entrata correttamente, assecondala e lasciati portare, vedrai che ne beneficeranno anche i polsi, non devi fare alcun sforzo per mantenerla in assetto, non oscilla minimamente.
    Questa perlomeno la mia esperienza, maturata dopo aver navigato per molti anni con le pagaie europee e aver fatto alcune esperienze con le greenland.
    In una cosa la greenland mi sembra superiore, negli appoggi necessari per surfare con onde frangenti e nel rolling.
    Perciò la scelta di una pagaia o dell’altra è una scelta molto soggettiva e personale.
    Ripeto, sono convinto che non esista la pagaia migliore ma la pagaia che ciascuno preferisce per come interpreta e vive il navigare in kayak.
    Detto questo, ci sono molti modelli differenti di wing in commercio, la scelta è soggettiva.
    Un mio suggerimento, se non sei un atleta superallenato e se decidi di fare lunghi trekking giornalieri, prendi in considerazione cucchiai destinati ad atleti donne o juniores, che perciò hanno superfici ridotte, comunque vicino i 750cmq. poco meno o poco più.
    Ci sono molte altre varianti da prendere in considerazione. Un cucchiaio più piccolo e una pagaia più corta si addice a chi pagaia con movimenti veloci, un cucchiaio più grande è più adatto a chi ha una grande potenza e/o a chi pagaia con movimenti più lenti. La scelta migliore dipende molto dal tuo stile di pagaiata.
    Anche la forma dell’elica del cucchiaio e il materiale del manico hanno la loro importanza, ci sono manici più rigidi e altri più flessibili.
    Sperimentare è la cosa migliore e perciò ti consiglio di acquistare le prime wing tra il mercato dell’usato, provale e ragionaci sopra.
    Per la lunghezza, non c’è una regoala precisa, fossi in te la prenderei smontabile per poterla posizionare su lunghezze diverse e per provare diverse angolature, così potrai sperimentare meglio. Di solito le smontabili hanno la possibilità di regolare la lunghezza con escursioni di 5 o anche 10 cm.. Se fossi alto 1,80 e se non fossi un atleta superallenato, non andrei oltre ai 220 di lunghezza massima anzi, le wing di solito vengono preferite più corte per il turismo marino.

    Ecco qui alcuni link che spero possano essere utili, alcuni sono davvero ben fatti e danno utili indicazioni.
    http://paddles.braca-sport.com/paddles/kayak/braca-iv.html
    http://www.jantex.sk/products/surf-ski/gamma
    http://www.lettmann-shop.de/cms/produkte/paddel/rennsport/item/warp-lcs50-und-lcs70?category_id=16
    http://www.peterpatasi.com/NEW_TURBO_WEBSITE/KAYAK_PADDLES.html
    http://www.gpower.pl/index.php?prtlid=1123&kat_id=183&art_id=350&lng=en&lng=en
    http://www.epickayaks.com/product/product/epic-mid-wing
    http://www.stellarkayaksusa.com/mid-wing-paddles.html
    http://www.zastera.cz/en/category/flat-water/paddles/
    http://www.jgut.cz/Blades.htm
    http://www.childsplaysurf.co.uk/index.php?route=product/product&product_id=79
    http://www.solutiongear.com.au/showproduct.php?CatID=Paddles
    http://www.finnkayaks.com/index.php/home-mainmenu-1?page=shop.product_details&flypage=flypage_new.tpl&product_id=62&category_id=10
    http://zjsports.en.alibaba.com/product/399563357-200298681/Carbon_Racing_Kayak_Wing_Paddle.html
    http://thinkkayak.com/think-powerwing-paddle/
    http://www.comoxvalleykayaks.com/products-gear-details.html?43
    http://spiritpaddle.com.au/ProductDetail/26/Carbon-Sport
    http://www.gaisfordsurf.com/accessories/performance-paddles/

    Alcune pagaie wing le ho comprate su internet, altre al magnifico mercatino che tutti gli anni a ottobre si tiene a Pescantina durante l’Adigemarathon. Di solito all’Adigemarathon trovi diversi stand che vendono pagaie, alcuni arrivano anche dall’est europeo con prodotti interessanti e sull’istante ti montano i cucchiai e il manico che preferisci e della lunghezza che vuoi; espongono anche le valide ditte italiane Ozone e CS-Canoe. Nello stand CS-Canoe Spagnol Sandro, ha tutta la professionalità è la disponibilità per dare validi consigli.
    Se poi vai all’Idroscalo di Milano durante le giornate di gare importanti, potresti trovare delle buone occasioni.
    Un ultimo consiglio, una buona pagaia wing, per uso escursionistico e non agonistico, è meglio che abbia il perimetro del cucchiaio rinforzato, dato l’uso che se ne fa durante i trekking marini, alcuni produttori la chiamano Marathon.
    Un saluto
    Marco

    eko

    24 novembre 2014 at 01:13

  3. Ciao Marco, purtroppo non ho potuto venire a vedere la presentazione delle tue fotografie sul lago di Como. Mi auguro comunque che ci possa essere un’altra possibilità nel futuro.
    Approfitto comunque dell’occasione in quanto nell’ultima foto che proponi, ho intravvisto che appari con la tua pagaia che dovrebbe essere una wing. Vorrei anch’io provarla, solo che consultando alcuni siti on line le varie pagaie non vengono proposte con questo riferimento ma solo con l’indicazione di essere in carbonio e in alcuni casi con varie misure della pala e ciò non mi aiuta nella scelta.
    Considera che sono alto mt 1,80 per cui dovrei scegliere una sui mt. 2,20 ma per il resto come la scelgo? considerando che anch’io abito in Brianza, dove vado a comprarla?

    Un grosso saluto
    Roberto

    Roberto

    23 novembre 2014 at 12:45


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...